a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

AMMU: a Roma i cannoli espressi siciliani

 I cannoli siciliani dovrebbero diventare patrimonio Unesco, (secondo noi!) tanto sono conosciuti, apprezzati e.. gustati. Con granella di pistacchio o senza, scorzette di arancio, pezzetti di cioccolato: a ognuno il suo  a seconda dell’estro del pasticciere. Ma la farcia no, quella deve essere sublime, unica e persistente nel ricordo e nel gusto.

Lo ha capito Stefano Massimino  catanese, che acquisita la ricetta da una nobile famiglia  di Palermo e con spirito imprenditoriale, ne fa il punto di forza di una linea  AMMU (rete di imprese siciliane, 14 su 400 selezionate)  che conquista EXPO 2015. Il successo è immediato: 130mila cannoli preparati al momento, ovviamente molto graditi e migliore azienda per la produzione proprio del cannolo siciliano!

Il desiderio di far conoscere la cultura gastronomica siciliana si concretizza subito con tre due punti vendita a Milano e ora da pochi giorni a Roma in Viale Libia, 144.   La mission di AMMU, dichiara Stefano, è quello di far conoscere la storia della sua terra anche a Roma, dopo Milano. Pochi ingredienti, genuini, senza conservanti e preparati con amore, mixando tradizione e modernità, sono ciò che contraddistingue l’azienda di Catania.

Tutti i Cannoli sono creati quotidianamente da un laboratorio artigianale a Catania, e farciti poi al momento nei vari punti vendita: da qui la dicitura: Cannoli Espressi Siciliani.

Claudio Chiricolo

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino

Nessun commento

Lascia un commento