a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeCultura

Cultura

Goethe, nel 1786, dopo un viaggio in Sicilia, sottolinea la bellezza dell'arancio con i famosi versi: "Conosci la terra dove fioriscono i limoni, dove le arance d'oro brillano sulle scure foglie". Anche una delle più famose canzoni in dialetto siciliano dice "c'è nu jardinummiezu o mari, chinu di ciuri, d'aranci e di slu, pure l'acceddi vanno a contari, pure li pisci ci fannu l'ammori" (C'è un giardino in mezzo al mare, pieno di fiori d'aranci e di sole, pure gli uccelli ci fanno l'amore!)

Leggi di più

Millo gestiva le vite degli uomini da ere intere. Su questo pianeta aveva scelto una delle incarnazioni più elevate: il suo corpo flessibile e gradevole alla vista, veloce all'occorrenza , resistente e forte.. la forma migliore per vivere. Non che nel corso dei secoli non abbia conosciuto delle difficoltà: la più forte avvenne nel 1200 .. credendo che la sua congrega fosse collegata a forze avverse alla cultura dominante… furono massacrati a milioni.. la conseguenza fu che quando si sviluppò  la peste nera tramite i ratti… non c’erano più gatti per contenere lo sviluppo dei roditori.

Leggi di più

Ci fu un tempo un temibile conquistatore che mise a “ferro e fuoco” intere nazioni e che minacciò una vera e propria guerra mondiale. Non stiamo parlando di leader dal calibro di Hitler, Napoleone, Gengis Kan o altro,  ma di un insetto che rischiò di eliminare dalla faccia della terra la coltivazione della vite e la produzione del vino.Le Americhe furono il luogo dove la filossera, questo il nome dell’insetto, partì per la sua crociata  mondiale anti vigne, ma fu l’America che riuscì poi a trovare il rimedio.

Leggi di più

La vulgata vuole che a portare agli uomini il dono del vino fu una delle divinità più affascinanti della mitologia greca,Dioniso, che nel trasferirsi nel pantheon romano cambiò nome e divenne Bacco. Dio della liberazione dei sensi, della vitalità della natura e dell’ebbrezza, l’eterno enfant terrible dell’Olimpo vagò per il mondo insegnando al genere umano come coltivare la vite (fino ad allora considerata una bella ma inutile pianta spontanea) e come bere il vino, meritandosi la gratitudine eterna di noi poveri mortali. Ma è davvero tutto merito di Dioniso? I miti più antichi non sono d’accordo: secondo loro tutto nacque da una creatura ben più umile, una semplice cagna.

Leggi di più

Nella saga dei Tre Moschettieri di Alexandre Dumas padre (che comprende Vent'anni dopo e Il visconte di Bragelonne), sarebbe piuttosto lungo l’elenco delle pagine in cui compare la bevanda sacra a Bacco, ma qui ne menzioniamo solo una. Nel secondo romanzo della saga, dopo il fallito tentativo di salvare Carlo I Stuart dal patibolo, i quattro amici fuggono e si imbarcano su una feluca diretta in Francia. Essi ignorano che il figlio di Milady, Mordaunt li ha preceduti e ha teso loro un agguato su quello stesso battello che, oltre a loro, trasporta nella stiva diverse botti.

Leggi di più

Soul Colors, composizioni di Antonija Pacek artista di origine croata, è stato definito dai critici tedeschi” bello come un gioiello radioso” e la “risposta femminile” a Lodovico Einaudi celebre pianista e nipote di Luigi Einaudi Presidente della Repubblica. Per la prima volta in Italia si esibisce venerdi 13 Aprile ore 19 al teatro di Villa Torlonia a Roma.

Leggi di più

Avrebbe potuto essere un primo passo per l’etichettatura delle bevande alcoliche, l’autoregolamentazione richiesta  ai produttori  dalla Commissione Europea, ma non sembrano esserci particolari novità. Di fatto secondo le norme attuali l’indicazione  dell’elenco degli ingredienti e della dichiarazione nutrizionale per le bevande alcoliche, a differenza di altri alimenti, non è obbligatoria.

Leggi di più