a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi

HomeEventi

Eventi

Un viaggio nella Sicilia dei grandi territori: FIRRIATO. Un’ azienda che racchiude l’intero panorama enologico della Sicilia: dalle terre nere dell’Etna, alle colline che guardano il mare di Trapani, all’isola di Favignana nelle Egadi. A Roma il 16 Ottobre, nella splendida cornice di Villa Miani “Experiencing Firriato”, evento non solo enologico con la presentazione dei vini delle sei tenute agricole dell’azienda, ma anche alta gastronomia con la presenza di Vincenzo Candiano, 2 stelle Michelin. Visita il sito di Firriato Visita il sito di Villa Miani

Leggi di più

Molto rumore per nulla? Non proprio visto che il gruppo Santa Margherita di proprietà della famiglia Marzotto, guidato dall’ad Ettore Nicoletto, ha segnato un altro colpo. Dopo il recente acquisto de la MESA ( 70 ettari nel Sulcis Iglesiente) in Sardegna, sta perfezionando l’acquisizione di CA’ MAIOL, una delle più importanti aziende del Lugana ( 140 ettari, 25 già a biologico ). Vino con una notevole esportazione all’estero, circa l’85% della produzione. Santa Margherita è un’azienda che gode di grande salute con i brand Santa Margherita appunto, Torresella, Ca’ del Bosco, Kettmeir, Lamole di Lamole, Vistarenni, Sassoregale e Terreliade, Mesa, Lugana con Ca Maiol, per un totale di 19 milioni di bottiglie vendute ogni anno in 90 paesi del mondo.

Leggi di più

Dal mio giro in Alto Adige non poteva mancare Alois Lageder , grande sperimentatore Altoatesino che ha recentemente lanciato la linea “ LE COMETE: un numero di bottiglie molto limitato a sugellare l’unicità e l’irrepitibilità di ognuna, come una impronta di DNA. Proprio come l’etichetta applicata a queste bottiglie che rappresenta appunto, una cometa disegnata a mano.. con un polpastrello!

Leggi di più

Premio Nazionale Galvanina per la Cucina a Davide Oldani, ideatore della cucina Pop. Il premio , verrà consegnato a Pesaro il 24 settembre, nell’ambito della XVII edizione del Festival della Cucina Italiana. Davide Oldani, cresciuto alla scuola di quattro grandi chef del calibro di Gualtiero Marchesi, Albert Roux, Alain Ducasse, Pierre Hermè, , ha creato un modello di cucina imprenditoriale Pop basata sulla elevata qualità, accessibilità, in perfetto equilibrio anche con la praticità Non a caso ha aperto locali a Manila e Singapore ed è pure salito in cattedra ad Harvard!

Leggi di più

Appuntamento da non mancare per gli appassionati della pizza… il 20 Luglio a Napoli saranno rese note le prime 50 pizzerie d’Italia. E’ 50 Top Pizza, la prima guida online sulle pizzerie del nostro paese, firmata dal giornalista enogastronomico Luciano Pignataro, Albert Sapere, e Barbara Guerra. Un viaggio tra 500 locali con una classifica stilata da 100 anonimi ispettori che hanno valutato non solo la qualità del famoso prodotto, ma anche il servizio, la carta dei vini , quella della birra, l’arredamento e la ricerca. Il sito è: www.50toppizza.com

Leggi di più

Finalmente una degustazione bendata per gli appassionati del vino: protagonisti cinque vini francesi. L’appuntamento promosso dall’azienda vitivinicola Capannelle di Gaiole in Chianti, famosa per i vini quali 50&50, il Solare e il Chianti Classico, è con il “ Raduno del club del caveau” per martedi 11 luglio alle ore 18 in piazza Ricasoli . Premi di tutto rispetto per chi riuscirà ad indovinare le cinque etichette: un soggiorno di due notti all’interno del Wine Resort Capannelle a Gaiole in Chianti e un calice in argento, realizzato dallo storico marchio artigiano Brandimarte di Firenze.

Leggi di più

Eccomi qui anche io a Vinitaly davanti al simbolo di questa 51ma edizione giunta con oggi al termine.Scarpe raso terra, borsa in dotazione per la stampa, scorta di acqua, mappa pronta ( ero sempre dalla parte sbagliata! ) e tanta tanta voglia di degustare,, curiosare, conoscere nuove realtà e conferme delle già visitate. E’ impossibile andare ovunque , seguire le centinaia di eventi. Rimane impressa la vitalità di questo mondo che non finisce di stupire per professionalità, imprenditorialità, ricca, ricchissima di progetti e di giovani tanti che hanno scoperto il vino e l’agroalimentare dalle mille sfaccettature e dalle mille opportunità anche economiche. Sarà banale ma non possiamo non ricordare i numeri del vino ( Fonte Coldiretti )FATTURATO             10,1 miliardi( +3%)ESPORTAZIONI        5,6 miliardi( +4%)PRODUZIONE     48  milioni di ettolitriQUALITA’   1 bottiglia su 3 è DOCL’edizione 50+1 si chiude con 128mila presenze da 142 nazioni Il fatturato del vino e degli spumanti nel nostro paese cresce del 3% e raggiunge nel 2016 il valore record di oltre 10,1 miliardi per effetto soprattutto delle esportazioni con il + 4%. In leggera crescita anche le vendite sul mercato nazionale pari a 4,5 miliardi per effetto, anche della grande distribuzione organizzata ( + 1% ) Primo cliente

Leggi di più

Degustazione guidata da Rosa D'agostino, Master Sommelier Alma-AisVini complessi, eleganti, dalle note balsamiche ricche di erbe aromatiche: salvia, rosmarino… i sentori del Salento. Vini dal colore giallo paglierino brillante sia in versione Spumante Metodo Classico Brut ( JORCHE ) che in versione fermo ( CRE’ ). Vini che non possono che affascinare per la mineralità ( altro  elemento tipico del Salento ).  La crosta di pane e di burro fresco tipico del metodo classico dello JORCHE affascinano come i sentori di pesca, meglio pesca bianca.In MINUTOLO, vitigno autoctono raro il cui DNA è assolutamente puro, che solo la tenacia di Francesca Bruni poteva rivalutare, si evidenzia nel suo CRE’ Salento Bianco IGP. Vino complesso, quasi un mazzo di fiori primaverili. Vini banchi brillanti che nulla hanno da invidiare a quelli del Nord Italia.  Un vino che si sposa alla grande con i latticini, con le burrate accompagnate dal pomodoro.Ma li vedete i colori dei rosati? La natura e l’abilità del vignaiolo ha superato qualsiasi colore anche i più raffinati dei grandi artisti del colore. Parliamo di ESTROSA, IL MELOGRANO, ROSE’ e dei rispettivi vitigni PRIMITIVO; NERO DI TROIA; NEGROAMARO.Il PRIMITO ( ESTROSA  ) è quasi

Leggi di più

Certo non sono passate inosservate “ Le donne del vino” a Vinitaly: la grinta, la professionalità, la ricerca del nuovo, ma soprattutto la passione del territorio e di quello che esprime, hanno lasciato il segno. E come lo hanno lasciato! Il programma ricco e vario si è sviluppato ancora prima dell’apertura ufficiale di Vinitaly con una degustazione di 12-14 vini di vitigni autoctoni rari, per 60 grandi esperti internazionali. Quattro le delegazioni protagoniste: Campania, Liguria, Sardegna, Toscana; tanti gli appuntamenti e le degustazioni offerte da altre regioni. Un quadro lusinghiero che molto deve alla Presidente Donatella Cinelli Colombini, un vulcano di idee e di forza vitale. Come ha detto in uno dei numerosi incontri ” le donne del vino stanno rivelando un profilo molto manageriale, visto che il 50% dei loro prodotti sono venduti all’estero, mentre il dato nazionale è del 24%. La media dei vini DOC e DOCG è del 69% segno di grande qualità, rispetto il 38% nazionale. Inoltre molte donne - osserva ancora la Presidente - hanno da tempo adottato i metodi del biologico e del biodinamico; segno questo di vedere il futuro della enologia del nostro paese  sempre più attento e rispettoso del  territorio.Infine  anche nella diversificazione produttiva -

Leggi di più

Senza zuccheri, senza sale, senza grassi: che gusto c’è? C’è  e molto. Innanzitutto il nuovo stile di cucina.LA CUCINA DEL SENZA Nata nel 2011 dal critico enogastronomico Marcello Coronini  attento non solo al piacere delle pietanze ma anche alla salute. “ Sale, grassi e zuccheri - dice Coronini - sono di per se presenti naturalmente in tutti i prodotti della terra, siamo noi che li vogliamo aggiungere nelle preparazioni anche in dosi minime alterando  il loro sapore genuino. Molte malattie e lo sappiamo - osserva il critico gastronomico- dipendono dal troppo, in particolar molti tipi di tumore. Il senza  non è una nuova filosofia  è una tendenza sempre più attuale, in grado di sposare gusto e salute.” Autore già di un best-seller ” La Cucina del Senza ” (Grabaudo/Feltrinelli) Coronini  alla presentazione a Vinitaly, da Moncaro, della nona edizione di GUSTO IN SCENA ha annunciato il titolo del prossimo congresso che si terrà il 23-24 Aprile a Venezia alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.” La cucina del senza e le erbe aromatiche è il tema in cui si cimenteranno chef e pasticceri. “Perché le erbe aromatiche?” chiedo a Coronini, mentre sorseggiamo il Madreperla, esclusivo vino Moncaro.” Vogliamo riproporre e

Leggi di più