Le Valli del Vino e del Racconto - Strada del Vino Lessini Durello | Vinosano

a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

Le Valli del Vino e del Racconto – Strada del Vino Lessini Durello

Le Valli del Vino e del Racconto di  Mariagiovanna Basile, sono stati un percorso che si è sviluppato attraverso la descrizione di tre valli (Alto Vicentino, la Strada del Recioto e dei vini di Gambellara, la Strada del vino Lessini-Durello)  ognuna  con le sue caratteristiche territoriali, paesaggistiche e artistiche. Ma soprattutto ci ha condotto alla scoperta di luoghi inediti, non contaminati dal turismo di massa, affascinanti e per questo da scoprire..con rispetto.

Immersa nelle suggestive vallate della Lessinia, la zona collinare si sviluppa nelle Valli dell’Agno e del Leogra, a cavallo tra le province di Verona e Vicenza.
È attraversata dalla Via Visentina, una delle più antiche strade delle Prealpi Venete, che unisce il Tirolo e il Vicentino e che oggi, pur non essendo considerata una vera e propria meta turistica, regala un itinerario affascinante, percorribile solo a piedi o sul dorso di mulo, lungo il quale si possono ammirare le antiche tracce di un passato importante, forse ancora inedito.

La silhouette dei rilievi tradisce la natura del terroir: vulcanica, forte, austera. Una natura profonda e inconfondibile che dà vita a un vino autoctono, il Lessini Durello. La tradizione vitivinicola della zona ha origini molto antiche: le prime testimonianze risalgono alla metà del ‘700, quando alcuni studiosi iniziarono a parlare di un’uva locale detta “Occhio di Pernice”.

Persino lo storico Beltrame scrisse di questo pregiato vitigno: «Ottimi e generosi vini si ottengono dalle uve Marzemina, Furbiana, Garganega, Corvina, Negrara, Farinente, ma la qualità più antica da noi coltivata è la Durella, che dà un grappolo ambrato».

Oltre alle bellezze naturalistiche, fra le quali il Parco regionale della Lessina (certamente di grande interesse), l’area offre numerose occasioni per conoscere e apprezzare il territorio anche dal punto di vista artistico e culturale.

Dalla bassa Valle del Chiampo verso Nord, incrociando il percorso della Strada del Recioto e dei Vini Gambellara Doc nei Comuni di Montebello Vicentino, Montorso Vicentino e Eermeghedo, si giunge a Montecchio Maggiore, dove Villa Cordellina Lombardi conserva un ciclo di affreschi del Tiepolo.

Proseguendo per la Valle dell’Agno si arriva a Trissino, dove nella parte alta immersa in un maestoso parco dominante la valle si erge Villa Trissino-Marzotto Da Porto. Di altrettanto interesse paesaggistico sono le residenze storiche Villa Piovene da Schio e Villa Trissino-Barbaran a Castelgomberto.

Arch. Mariagiovanna Basile

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino

Nessun commento

Lascia un commento