a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

Tour europeo per i vini della Romagna

Francoforte, Amsterdam, Anversa e Düsseldorf: queste le tappe del Consorzio Vini di Romagna

Dopo le positive esperienze degli anni passati,anche nel 2018 il Consorzio Vini di Romagna (e diverse cantine socie),sono state impegnate in un tour europeo di promozione dei vini. Le aziende romagnole, attraverso il loro patrimonio di conoscenze e qualità dei vini, hanno ben rappresentato il “made in Italy” in questo importante settore della nostra economia.

Rispetto agli scorsi anni sono aumentate le tappe del nostro viaggio, a testimonianza che la formula della promozione direttamente nei Paesi interessati/interessanti per l’export dei nostri vini funziona ed è apprezzata dai nostri soci”, sottolinea l’enologo Giordano Zinzani, Presidente del Consorzio Vini di Romagna. Il tour è partito dalla Germania, Francoforte, il 13 Marzo scorso, poi tappe successive in Olanda, ad Amsterdam,in Belgio, ad Anversa, per poi tornare in Germania a Düsseldorf per partecipare al ProWein, una delle Fiere enologiche più importanti a livello mondiale – assieme a 16 aziende romagnole – in programma dal 18 al 20 marzo scorso.

A Francoforte, Amsterdam e Anversa – dove hanno partecipato rispettivamente 9, 13 e 11 Aziende – i produttori hanno avuto la possibilità d’incontrare importatori, distributori, esponenti del mondo Ho.Re.Ca, giornalisti chiamati a partecipare a seminari di presentazione della Romagna e dei suoi vini tipici DOP e IGP, per poi degustare i vini e dialogare direttamente con le aziende.A Francoforte, inoltre, il noto sommelier Helmut Knall ha tenuto una degustazione guidata per gli invitati.

Sono state 23 le aziende che hanno rappresentato la “Romagna enologica”:San Valentino di Rimini e Tenuta Sant’Aquilina di Coriano (RN); Tenuta Casali, Cantina Braschi di Enoica e Tenuta Santa Lucia di Mercato Saraceno (FC); Cantina Sociale Cesena e Tenuta Colombarda di Cesena (FC); Tenuta La Viola e Celli di Bertinoro (FC); Cantina Forlì-Predappio e Condè di Predappio (FC); Piccolo Brunelli di Galeata (FC); Poderi dal Nespoli di Civitella di Romagna (FC); Fiorentini vini di Castrocaro Terme (FC); Drei Donà di Forlì (FC); Torre San Martino di Modigliana (FC); Poderi Morini, Fattoria Zerbina, La Sabbiona e Trerè di Faenza (RA); Randi di Fusignano (RA); Tenuta Uccellina di Russi (RA); Poderi delle Rocche di Dozza (BO).

Nel segno della salvaguardia e del rispetto del territorio – uniti a passione e dedizione svolto in cantina e non solo – queste etichette hanno contribuito a rendere onore al nostro Paese all’estero.

Stefania Bortolotti

 

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino

Nessun commento

Siamo spiacente, i commenti non sono aperti per questo articolo