a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

14 milioni di italiani scelgono la “pizza homemade”

Lunedì 8 ottobre, durante la seconda tappa di “Elementi, i volti dell’impasto”, il contest ideato da Molino Vigevano per eleggere il miglior pizzaiolo professionista d’Italia, Francesco Vitiello, maestro pizzaiolo tra i più giovani del panorama italiano della pizza d’eccellenza, sarà alla Città dell’Altra Economia di Roma per condividere con il pubblico i segreti per preparar una “pizza d’alta cucina”.

Sono 14 milioni gli italiani che scelgono di preparare la pizza con le loro mani per gustarla direttamente tra le mura domestiche. Il dato emerge da un’indagine commissionata a Doxa dall’associazione AssoBirra. Nonostante che andare in pizzeria rimanga comunque la scelta prediletta dal 42% degli italiani e l’ordinazione a domicilio venga preferita da circa il 29%, la pizza “homemade” sta attirando sempre più pizzaioli fai-da-te.

L’ideale è apprendere i segreti della pizza da chi ha fatto della sua passione un vero lavoro: proprio per questo, Francesco Vitiello, giovane casertano che a soli 27 anni è considerato uno dei punti di riferimento per la ricerca e la cultura della pizza, condurrà lunedi 8 ottobre alle ore 19, un workshop gratuito aperto al pubblico Pizza all’alga spirulina homemade” dedicato all’arte della pizza. Lunedì 8 ottobre, alle ore 19.00, Vitiello sarà infatti ospite della seconda tappa di “Elementi, i volti dell’impasto”, il contest creato da Molino Vigevano per eleggere il miglior pizzaiolo professionista d’Italia.Presso la Città dell’Altra Economia, nel Rione Testaccio, il giovane maestro pizzaiolo svelerà al pubblico i segreti per ottenere una pizza a regola d’arte anche tra le mura domestiche. Francesco Vitiello è noto per il suo lavoro di ricerca su impasti, lievitazioni e attenzione alle materie prime, rispettando la tradizione e portandola un passo alla volta verso l’alta cucina. A condurre insieme a lui il workshop, un’ospite davvero speciale: Mary Cacciola, una delle voci più conosciute di Radio Capital, sarà infatti il suo sous chef per un giorno

www.molinovigevano.com

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino

Nessun commento

Siamo spiacente, i commenti non sono aperti per questo articolo