a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
Home2019febbraio (Pagina 3)

febbraio 2019

Ma perché il vino ha un legame così intimo, profondo, almeno nell’immaginario collettivo, con i desideri sessuali, tanto che è stato indicato come il “viagra naturale”? La sfera sessuale verrebbe” accesa” dai polifenoli, potenti antiossidanti ma anche importanti vasodilatatori: le vie del sangue si rilassano piacevolmente, aumentando l’afflusso nei vari distretti compresi quelli” importanti”.

La passione per il vino ha creato un vero e proprio boom per le enoteche, in tutta Italia. In particolare Bologna ha più che raddoppiato il numero in poco meno di dieci anni, ma anche Matera, la Capitale Europea Della Cultura 2019 ha visto crescere i locali dove degustare una buona bottiglia di vino, passando da 28 a 50. Seguono poi Mantova (+78,6%, da 28 a 50), Prato (+76,5%, da 17 a 30) e Trieste (+70,6%, da 17 a 29).

Gli Arabi del deserto furono i primi ad essiccare la pasta per consentire una lunga conservazione. Confezionavano dei cilindretti di pasta forati per permettere una rapida essiccazione: ne parla un documento risalente al IX secolo scritto da Ibran’ al Mibradi, dove è descritto un piatto, l’attuale ”rista” ancora in uso tra le tribù berbere e beduine in Siria e Libano,  costituito da maccheroni cotti conditi in vario modo, soprattutto lenticchie.