a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi

luglio 2019

Cantina Imperatori, la giovane azienda vitivinicola di Frascati guidata da Lorenzo Imperatori insieme alla sua famiglia e un team esperto di collaboratori, è sempre alla ricerca di nuove tecniche per migliorare ogni anno la qualità dei vini. Tra i suoi prodotti di punta c’è senza dubbio il Viognier Igp Lazio, che viene sottoposto ad una tecnica di contenimento della vegetazione che vale la pena conoscere.  

Artigianalità, legame con il territorio e innovazione sono questi gli ingredienti del successo dell’alimentare italiano, secondo la fotografia del FoodIndustry Monitor, l’analisi nazionale del comparto alimentare redatta per Ceresio Investors dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenza. È un settore, quello dell’alimentare italiano, che cresce oltre tre volte più del Pil: nel 2018 il settore l’incremento è stato del 3,1% e il trend positivo sembra confermarsi intorno al 3% annuo anche per il 2019 e il 2020. In evidenzia i dati economici e competitivi di 823 aziende, per un fatturato aggregato di circa 63 miliardi di euro, rappresentative del 71% delle società di capitali operanti nel settore. L’analisi ha preso in esame 15comparti, tra questi quelli che presentano una crescita più equilibrata, con un ideale bilanciamento tra i profili di crescita, redditività e solidità finanziaria, sono: farine, food equipment, caffè, surgelati, olio, packaging e vino. Buone performance anche per acqua, dolci, birra e pasta. Quelli che mostrano maggiore criticità invece sono: salumi, olio e latte. Tra i punti deboli dell’agroalimentare si evidenzia che solo il 30% delle aziende possiede un proprio canale di vendita on-line. Dallo studio emerge, infine, che il 70% delle imprese utilizza il legame con il territorio italianocome elemento per

Nascerà in Sicilia la prima consulta italiana di concertazione tra le Donne del Vino e la Regione, «un tavolo di confronto, di ascolto, di progettazione e rinnovamento della viticoltura e dell’agricoltura siciliana», lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura Ey Bandiera durante la convention nazionale dell’Associazione ospitata ai piedi dell’Etna, a Castiglione di Sicilia (Catania). Iniziativa applaudita dalla Presidente nazionale Donatella Cinelli Colombini, che ha detto “Secondo gli ultimi dati Censis, le donne a capo di aziende agricole coltivano il 21% del SAU ovvero la superficie agricola utilizzabile ma producono ben il 28% del PIL agricolo. Dal 2003 al 2017 le donne manager rurali sono cresciute del 2,3%, portando un pensiero differente e orientato all’accoglienza e alla diversificazione”. Durante la Convention sono state presentate due importanti iniziative l’istallazione Artistica da Planeta Sciaranuova e il nuovo Wine Experience Tenuta Cavanera di Firriato.

Per gli appassionato del jazz un appuntamento da non perdere: il jazz & Wine Festival di Montalcino il festival nato dalla collaborazione tra l’azienda vitivinicola Castell Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino,  che dal 2 al 14 luglio (edizione n. 22) vedrà il susseguirsi di grandi star internazionali del panorama jazz nel borgo patria del Brunello, uno dei vini più amati e simbolo dell’enologia di qualità della Toscana e di tutta Italia. Grandi artisti, protagonisti sia delle due “pre-serate”, “Aspettando Jazz&Wine” del 2 e del 9 luglio, tra le mura del Castello Banfi, del calibro di Sebastien Chaumont 5et, il sassofonista e cantante francese che con il suo quintetto farà rivivere le emozioni che dalle atmosfere swing e pre-bop anni 40, arriva fino al sound del primo rhythm ‘n’ blues e jive degli anni 50. Tutti i dettagli ed il programma completo qui: http://www.montalcinojazzandwine.com/