a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
Home2019novembre

novembre 2019

Se nella gerarchia della Chiesa troviamo Papi e alti prelati di stomaco robusto e indulgenti al vino, non meno folta è la schiera di santi a protezione della vigna e del vino. Tra i più noti nella tradizione popolare t e S Teodoro  quest’ultimo protettore degli osti: di questo Santo si dice che quando si verificò una terribile gelata che distrusse gran parte dei vigneti, riempì miracolosamente tutte le botti che erano rimaste vuote a causa della calamità. San Martino ricordato l’ 11novembre perché coincide con la fine della vendemmia, è il protettore dei bevitori moderati da quando, inseguito da un gruppo di ubriachi, fu nascosto da un oste in una botte, da qui la tradizione di spillare le botti per assaggiare il vino nuovo e la corsa dei mariti traditi. Come mettere insieme e dare un senso alla fine della vendemmia, allo spillare delle botti e alla corsa dei mariti traditi, onestamente è difficile, ma le tradizioni popolari vanno prese senza troppe interpretazioni. S. Clemente d’Alessandria conosceva l’apprezzamento che la Bibbia faceva del vino e come per gli ebrei nessun sabato e nessuna festa iniziava senza che prima dei pasti non fosse lodato il vino,  lo stesso santo lo indicava come

Ha legato il suo nome a importanti trasmissioni televisive americane, autrice di libri best sellers, proprietaria di quattro famosi ristoranti di New York e di altre città degli States, partner di altri  punti di ristoro Eataly nel mondo: viene conferito a Lidia Bastianich, lunedì 2 Dicembre a Casa Artusi dal Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il Premio Artusi 2019, annunciato a Giugno. Se molti la conoscono come mamma del famoso televisivo Joe lei non ha termini di confronto con nessuno

Sono 9mila le coppie di stranieri che nel 2019 hanno scelto il nostro paese per il fatidico si. Lo rileva la Borsa dei Matrimoni che terrà una importante manifestazione il 31 gennaio 1 febbraio a Roma al Palazzo dei Congressi alla presenza di numerosissimi buyers e wedding planner. Con un aumento del 2,1 per cento rispetto al 2018 le nozze in Italia sono una tendenza che muove un turismo non più di nicchia. Arte , cibo, cultura, sole sono un mix riconosciuto e apprezzato dalle coppie. Ma quali dono le mete preferite? Ovviamente le città d'arte come Roma, Venezia, Firenze. Gettonatissima la Costiera Amalfitana e la Sardegna, la Toscana per i si in campagna. Di rigore i menu con piatti tradizionali italiani su cui primeggiare la pizza magari per un party pre wedding. Elegante e raffinato come lo chiedono i tedeschi o alla grande per gli inglesi il matrimonio in Italia é un sogno d' amore condiviso, partecipato e sempre gioioso

Attenzione al peso in gravidanza e ancora prima della gestazione: potrebbe influenzare lo stato di salute del bambino.  Delle 8000 donne monitorate del Friuli Venezia Giulia, il 26% sono risultate obese o in sovrappeso e solo il 35% ha avuto un corretto aumento di peso durante la gestazione. Sono alcuni dati emersi da attenti studi effettuati presso l’IRCCS Materno Infantile “ BURLO GAROFALO  “di Trieste, che conduce da anni sullo stato di salute materno-infantile. Ma veniamo ai dati: il 24% dei bambini della regione sono obesi o in sovrappeso, la maggior parte svolge un’insufficiente attività fisica, e presenta un consumo insufficiente di pesce, frutta e verdura: tutti fattori che contribuiscono ad aumentare il rischio di insorgenza in età adulta di patologie, come quelle cardiovascolari. Dati del 2016 e relativi al progetto “ Okkio alla salute, effettuati sui bambini della terza elementare.  Per quanto riguarda  la relazione esistente tra l’esposizione a basse dosi di metalli pesanti, in particolare mercurio, e il neuro  sviluppo del bambino”, lo studio PHIME( progetto europeo  che per la parte italiana è sviluppato dal Burlo Garofalo) è emerso- come  ha spiegato la dottoressa Valentina Rosolen, che statistico che ha collaborato allo studio occupandosi in particolare dell’elaborazione dei dati

Grandi, generose e golose novità in arrivo per la terza edizione dedicata alla prelibatezza romana in programma sabato 7 dicembre 2019 Nazionale, solidale, rosa: la festa dedicata al maritozzo conquista tutta Italia e sostiene la causa a favore della Breast Unit dell’Ospedale Fatebenefratelli – Isola Tiberina di Roma. Sabato 7 dicembre 2019 torna l’appuntamento con il Maritozzo Day. Giunto alla terza edizione, il Maritozzo Day è un evento organizzato da Tavole Romane che celebra la morbida pagnottella ripiena in varie declinazioni dolci, salate, classiche e innovative. Un dolce simbolo di Roma e più in generale del Centro Italia. Secondo antiche tradizioni era per alcuni il dono del fidanzato alla futura sposa, ripieno non solo di panna ma anche di un anello o di un oggetto d’oro, per altri il pretesto donato dalle ragazze in età da marito al più bel giovane del paese, che avrebbe scelto l’artefice del più buono. Sulla scia del grande riscontro avuto nell’edizione 2018, che ha visto la partecipazione di oltre 50 artigiani e ristoratori romani d’eccellenza e più di 11.000 coupon per maritozzi omaggio, quest’anno il Maritozzo Day varca i confini della Città Eterna, così da promuovere la paffuta pagnottella verso un pubblico più ampio. Inoltre, quest’anno l’iniziativa lancia

Sono questi alcuni tra i primi risultati del Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia, coordinato dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità), a cui partecipano 11 regioni, promosso e finanziato dal Ministero della Salute. Lo studio ha coinvolto circa 30.000 mamme intervistate nei centri vaccinali tra dicembre 2018 ed aprile 2019. “Nel periodo compreso tra il concepimento e il compimento del secondo anno di vita si pongono le basi per lo sviluppo psico-fisico del bambino – dichiara Angela Spinelli, Direttrice del Centro Nazionale Prevenzione delle Malattie e Promozione della Salute dell’ISS. I risultati, se evidenziano che ormai molti genitori hanno compreso l’importanza di mettere a dormire i neonati a pancia in su  per prevenire la morte improvvisa in culla , è diminuita la percentuale di mamme che non allattano:  solo una mamma su 4 allatta il proprio bambino in maniera esclusiva a 4-5 mesi di vita e ancora molte non assumono l’acido folico prima dell’inizio della gravidanza”.  Non solo, lo studio evidenzia che la quasi totalità (93,8%) delle mamme riferisce di non aver fumato in gravidanza, buona pratica importante per evitare basso peso alla nascita del bambino con la conseguenza di alto rischio di asma e infezioni dell'apparato respiratorio.

Il vino cresce: 14 miliardi di euro in  valore e crescono le grandi aziende italiane per il 2020  Lo rileva un’indagine sugli stakeholder realizzata dall’Osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor per wine2wine, la due giorni di formazione per gli operatori targata Vinitaly. Secondo i dati dell’Osservatorio, le 13  grandi aziende intervistate (1,7 miliardi di euro di fatturato complessivo e 1 miliardo di euro di export, che equivale a una quota del 16% sul totale nazionale) ritengono positivo l’anno che verrà. L’export registrerà un ‘aumento contenuto’ (da +2% a +5%) per la maggioranza del campione (54%), mentre identiche quote (23%) sono riservate agli ‘aumenti rilevanti’ e al mercato ‘stabile’. Nessun pessimista, quindi, nemmeno sul mercato interno che si divide equamente (38%) tra ‘aumento rilevante’ e ‘stabile’ in un quadro generale ,dove prevalgono le crescite ‘rilevanti’ (62%) su quelle ‘contenute’. Tra i Paesi buyer con l’indice di fiducia maggiore, - assieme agli Stati Uniti ,  Canada e Giappone , le cui crescite sono già evidenti quest’anno, seguono Russia, Cina, e Svizzera con una  crescita che supera il 50% della fiducia, nessun calo in 2 aree emergenti (Messico e Polonia) e in un mercato storico (Germania). In Brasile, Francia e Svezia prevale una previsione di mercato

Nasce da un incontro tra il produttore di vino Diego Cusumano con un bambino rimasto a guardare impotente, i compagni di scuola risalire la vetta dell’Etna- senza una carrozzina studiata per il trekking- l’asta benefica organizzata dall’azienda vinicola in collaborazione con Christies’s. Oltre 61.000 euro raccolti il 21 novembre nel Salone dei Tessuti di Milano,, incantando le 9 opere su carta realizzate dall’artista Paolo Troilo nell’estate 2018 sull’Etna e le 10 magnum di vino Alta Mora proveniente da un vigneto di Nerello Mascalese centenario dipinte con le mani da Troilo (l’artista non utilizza i pennelli). La somma è destinata a finanziare le iniziative promosse dall’associazione Dynamo Camp e, tra queste, l’acquisto di una carrozzina da trekking che permetta ai giovani di partecipare ad attività ricreative nella natura di Oasi Dynamo. Video: L'Espresso ARTE + SOLIDARIETÀ = TYME TYME, acronimo di Thank You Mother Etna segna la collaborazione tra Alberto e Diego Cusumano con l’artista Paolo Troilo nata dall’attenzione condivisa per la madre di tutti i vulcani e contemporaneamente dal desiderio di rendere la natura e i suoi territori più selvaggi e affascinanti accessibili a tutti.  Il punto di arrivo sono nove opere su carta, realizzate tra le pendici e i crateri del vulcano attivo più alto