a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

Best seller e statistiche sul vino nel 2018

Il 2018 è stato un anno molto positivo sotto l’aspetto del consumo di vino in Italia: ma quali sono le denominazioni  più vendute dell’anno appena concluso?

Dai dati di Wine Monitor- Signorvino che hanno elaborato una indicazione di interesse del consumatore finale,  al primo posto  troviamo il Franciacorta (10%), seguito da Amarone (9%), Prosecco DOC DOCG (9%) e Brunello di Montalcino (4%). In forte crescita di acquisto  il Rosso di Montalcino, il Pinot Nero ed il Lugana.

L’indagine  dell’Osservatorio prende in esame altri aspetti come la spesa sostenuta per l’acquisto di una bottiglia da cui emerge che la percentuale più rilevante  di compratori (21%) è disposta a spendere una cifra compresa da 14,90 e 19,90€.

Sui i criteri più importanti nella scelta di un vino, la ricerca ha focalizzato come è la Regione e il territorio di produzione l’elemento trainante la scelta di un vino

Chi è l’acquirente tipo?  Non casuale come richiesta per capire il profilo dell’acquirente medo in enoteca – che resta il 2° canale di vendita di vino, superato solo dalla Grande Distribuzione Organizzata.  Sempre più consapevole delle proprie scelte l’acquirente tipo (il cui reddito mensile si aggira sulle 2.500 euro  al mese) è molto spesso un grande utilizzatore del canale web dal quale attinge le informazioni necessarie per scegliere un vino.

Chi è Wine Monitor Nomisma

Wine Monitor è l’Osservatorio di Nomisma sul mercato del vino, nato e pensato per supportare le imprese e le istituzioni della filiera vitivinicola italiana nella comprensione delle dinamiche di mercato, sia a livello nazionale che mondiale. Wine Monitor nasce per iniziativa dell’Area Agricoltura e Industria Alimentare di Nomisma, un team di esperti specializzato nell’analisi economica e nella consulenza strategica in ambito agroalimentare.

Claudio Chiricolo

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino