a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeAttualità (Pagina 6)

Attualità

E non poteva esserci manifestazione che se non proprio glamour, è stata molto vivace e apprezzata per la qualità..dei salami! A Pescara, presso il Museo delle Genti d’Abruzzo e nell’ambito dell’evento Spumantitalia Festival, si sono conclusi i lavori delle giurie del Campionato Italiano del Salame 2019 organizzato dall’Accademia delle T con il patrocinio del MIPAAF. I 48 finalisti, selezionati nelle seminali di Padova (presso l’Università), di Lago (CS), di Cremona, durante la Festa del Salame, di Cervia presso le Officine del sale, di Roma durante la fiera Simposio Trionfo del Gusto, sono giunti da 14 diverse regioni d’Italia contendendosi due podii e diversi premi speciali da categoria. I premiati: PODIO DEI SALAMI DA MAIALE ROSA O MISTO !° assoluto - Sopressa all’Amarone della Macelleria Caprini di Negrar (VR) 2° assoluto - Salame delle Grigne affinato nel fieno di Ivano Pigazzi di Pasturo (LC) 3° assoluto - Ventricina del Vastese di Sandro Racciatti di Furci (CH)   PODIO DEI SALAMI DA MAIALE NERO !° assoluto - Ventricina di Nero casertano della Fattoria del Trattuto di Scerni (CH) 2° assoluto - Salsicciotto contadino di maiale nero d’Abruzzo delle Tre Casette di Gessopalena (CH) 3° assoluto - Salame gentile di Mora Romagnola della Macelleria Zivieri di Zola Predosa (PR)   PREMIO SPECIALE “COLTELLERIA VALGOBBIA” SALAME DOLCE DEL NORD - Salame di

Il 20 gennaio 2020 si è svolta Evoluzione terza edizione al Parco dei Principi Grand Hotel & Spa di Roma un progetto di valorizzazione dell’olio extravergine di qualità, organizzato da La Pecora Nera Editore e Oleonauta di Simona Cognoli. Riservato a giornalisti, ristoratori e assaggiatori i partecipanti hanno degustato l’eccellenza delle 34 aziende presenti e incontrato in una sala apposita esperti come Luigi Centauri (Capo assaggiatori Capol), Luciana Squadrilli (giornalista di olio evo), Ylenia Granitto (corrispondente Olive Oil Times), Antonio Giuseppe Lauro (Presidente Concorso EVO IOOC), Giulio Scatolini (Capo panel) e rappresentanti di Enuip (Ente Nazionale Unsic Istruzione Professionale). Gli operatori selezionati da La Pecora Nera Editore nelle città di Roma, Milano e Torino sono stati premiati per il livello e le modalità di proposta dell’olio evo di qualità. Evoluzione 2020 si conclude con ottimismo secondo le stime 2018 Ismea-Unaprol: 321mila tonnellate prodotte evincono una ripresa soprattutto nelle aree meridionali, meno al Centro-Nord a causa del clima instabile. Migliora la qualità la crescente professionalizzazione del settore. L’olio EVO ha grande valore nel settore agro-alimentare; necessita di comunicazione e formazione adeguata per sviluppare qualità. Un libro-catalogo di Evoluzione viene rilasciato ad ogni operatore per riflettere sull’importanza dell’olio extravergine d’oliva. L’Arsial (Agenzia Regionale

Vino, biscotti, pasta, per rispettivi valori in export (1.500 miliardi il vino), olio (400 milioni) pasta (300 milioni), biscotti e caffè: su loro potrebbe abbattersi la nuova penalizzazione dei dazi americani che da giorni tiene con il fiato sospeso più di due terzi dell’export di cibo italiano negli Usa, per un valore di circa 3 miliardi.  Da ottobre i principali prodotti coinvolti sono stati i formaggi ( Parmigiano Reggiano, Pecorino, Gorgonzola), salumi, olio, liquori  con effetti sull’economia italiana di 0,5 miliardi e un ben -20% delle vendite dei prodotti agroalimentari Made in Italy( Fonte Coldiretti). E se il nostro paese nulla a che fare con gli aiuti per l’Airbus dati invece a Francia, Germania e Spagna,” purtroppo ad andarci di mezzo sono gli agricoltori italiani che subiscono-dice Ettore Prandini presidente  Coldiretti- penalizzazioni che non li riguardano”. Non è da meno Alberto Mantovani, direttore generale Vinitaly che ricorda come anche la Francia sta subendo grosse perdite nel settore vini visto  che chiude con un calo di vendite negli Usa del 36% a valore per i vini fermi sottoposti all’extra dazio del 25% nel solo mese di novembre rispetto alla stessa mensilità del 2018. In attesa dell’esito delle consultazioni del commissario europeo

Al via Grandi Langhe 2020, la due giorni di degustazione delle nuove annate di Docg e Doc di Langhe e Roero in programma il 27 e il 28 gennaio ad Alba. E’ di fatto il primo appuntamento  dell’eno-calendario delle anteprime del vino in Italia che vedrà 206 aziende espositrici impegnate a presentare i propri vini a buyers, ristoratori, enotecari, sommeliers e giornalisti, tutti operatori professionali provenienti da oltre 30 Paesi europei  come Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Polonia, Lituania, Repubblica Ceca, Bulgaria, Romania, Austria e Spagna ed extraeuropei come la Russia Un Piemonte in gran forma con oltre 1 miliardo di export con un aumento( dati ISTAT) nel settembre 2019 del 5,2% sullo stesso periodo 2018  e dove un ettaro a Barolo, costa circa 1 milione di euro. A guidare la manifestazione il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani e il Consorzio Tutela Roero, coadiuvati da Regione Piemonte, Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero e Ubi Banca. Grandi Langhe sarà in un'unica location, il Palazzo Mostre e Congressi. Più di 1500 le etichette in degustazione: quest’anno si potranno assaggiare le nuove annate di Barolo 2016, Barbaresco 2017 e Roero 2017, e delle altre denominazioni di Langhe e Roero., per

Dopo le novità introdotte nel volume presentato a fine ottobre, la Guida Oro I Vini di Veronelli rinnova  anche la sua versione digitale. Da oggi, infatti, le 1.200 pagine dell’edizione 2020 sono “a portata di touch” grazie a una nuova applicazione, disponibile su App Store e Google Play, che unisce un’interfaccia grafica intuitiva a un software avanzato e affidabile. Particolare cura è stata posta nell’offrire al Lettore delle funzioni di ricerca in grado di valorizzare al meglio il gran numero d’informazioni su aziende e vini, da sempre un tratto distintivo della Guida Veronelli. L’app consente, perciò, di selezionare tra le oltre 16.000 etichette recensite su un database di otre 2.000 produuttori ,i vini che meglio rispondono alle proprie preferenze: in base a regione, annata, tipologia., le modalità di affinamento , la fascia di prezzo e, naturalmente, il livello qualitativo desiderato. La ricerca per azienda risulterà preziosa per appassionati e operatori che vogliano aggiornarsi sui loro vignaioli di riferimento, ma anche per gli enoturisti che desiderino programmare attentamente il proprio viaggio, grazie alla localizzazione geografica e all’integrazione con i più comuni sistemi di navigazione.  I riconoscimenti assegnati dall’edizione 2020 della Guida Oro sono riuniti nella sezione “I Premi”: Tre Stelle Oro, vini eccellenti

Importante riconoscimento  per Il tristellato chef del ristorante Reale di Castel di Sangro (Aq) e socio Euro- Toques che gli verrà consegnato   nell’ambito del congresso “ Madrid Fusion 2020” cui converranno dal 13 al 15 gennaio cuochi, pasticceri, enologi, sommelier, barman e panettieri. Un appuntamento importante per un confronto di idee, esperienze, cucine semplici che non vogliono necessariamente  salire sul podio ma capaci di parlare alla gente comune . Cucina essenziale dunque, lo stile che contrassegna Niko Romito,” pura e assoluta dove il fondamentale e l’equilibrio dei sapori sono chiave”:la motivazione del premio

Troppo facile da manomettere e per questo verrà ritirato dal mercato, il tappo antirabocco, cosidetto” a biglia”, pensato per scongiurare le frodi alimentari in particolare dell’olio . A deciderlo è stato il Ministero dello Sviluppo economico, insieme al Ministero delle Politiche agricole e al Ministero della Salute, dopo aver ricevuto 125 segnalazioni di incidenti da parte dei consumatori negli ultimi due anni. Incidenti causati dagli stessi consumatori che, per velocizzare l'erogazione dell'olio, hanno manomesso il tappo provocando la rottura del cestello in plastica e la caduta della biglia di vetro nel proprio piatto o direttamente nella bottiglia.  “Gli incidenti segnalati – spiega il Direttore di Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, Roberto Calugi – si sono verificati all'interno delle mense scolastiche o in ambito domestico e mai in un bar o un ristorante. Però  è bene ricordare che noi ristoratori abbiamo sempre criticato l'imposizione per legge di questo tipo di dispositivi, perché riteniamo siano assolutamente inefficaci nel contrasto alle frodi alimentari. E questo lo testimoniano le numerose indagini della Finanza e dei Carabinieri, venute alla luce dopo l'obbligo di adottare il tappo antirabbocco. Ora che si scopre che è persino pericoloso, non possiamo fare altro che dirci soddisfatti per la decisione di

Un enorme fuoco in piazza attorno al quale ritrovarsi, sfidando il freddo, per condividere ottimo vino e buon cibo. È la tradizionale formula del “Zoc ed Nadél”, la manifestazione promossa dalla Pro Loco di Modigliana (FC) e dall’amministrazione comunale. L’edizione 2019 dedica una serata, quella di domenica 29 dicembre dalle ore 19, alle 11 cantine del territorio, riunitesi nel gruppo “Stella dell’Appennino”, che porteranno in piazza i loro Sangiovese per una degustazione “on the road”. In questi ultimi anni, Modigliana si sta affermando sempre di più come territorio emergente del vino italiano, con un interesse crescente da parte di sommelier e appassionati, anche all’estero. «A rendere speciale questo luogo è una coincidenza di cose che ha dello straordinario», dice-Giorgio Melandri noto wine writer anima del progetto Mutiliana,- a cominciare dalla storia di Castelluccio che ci dà certezze sulla longevità dei vini. Poi i suoli poveri di marne e arenarie che regalano finezza ed eleganza e l’onnipresenza del bosco che fa di Modigliana un ecosistema naturale unico».

Un brindisi all’insegna delle eccellenze italiane, quello che avrà luogo a Palazzo Chigi  come da consuetudine prima delle feste e che riunirà il Presidente Mattarella, i ministri e i sottosegretari. Per l’occasione il panettone scelto da Alessandro Scorsone, cerimoniere e sommellier di Palazzo Chigi sarà il Panettone Classico della Pasticceria Muzzi di Foligno proposto con la guida realizzata dalle sommellier dell’Associazione le Donne del Vino e che propone gli abbinamenti tra i vini regionali italiani e i lievitati da ricorrenza.   “Il Panettone e l’Arte del Vino”, è una guida scritta in italiano e inglese che nasce dal desiderio della Pasticceria Muzzi di trasformare l’assaggio dei dolci da ricorrenza in un’esperienza anche culturale al fine di far conoscere il ricco patrimonio enologico italiano.  La guida, curata dalle Donne del Vino Cinzia Mattioli, Camilla Guiggi e Antonietta Mazzeo, propone un’ampia gamma di vini da dessert di ogni regione d’Italia, spumantizzati, ma anche fermi e passiti ottenuti in prevalenza dalla grande varietà di vitigni autoctoni presenti su tutto il territorio nazionale.  Sono ben 72 gli abbinamenti contenuti nel prezioso libretto “Il panettone e l’arte del vino” che vanno dal Fiori d’Arancio Colli Euganei Spumante, ottimo con il pandoro classico, al Gewurztraminer Passito Doc perfetto con il

Pasta al forno, risotto e tortellini in brodo. Ma anche cappone, pesce e crostacei: sono 5 milioni gli italiani che  pranzeranno negli oltre 85 mila ristoranti  aperti il giorno di Natale, all’insegna dell’ anti spreco visto che 9 locali su 10 dispongono della Doggy Bags per invitare i commensali a portare a casa i resti , diciamolo, del sontuoso pranzo. A riverlarlo è una indagine della FIPE(  Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi.) che ha stimato in 270 milioni il giro di affari, 30 in più rispetto il Natale 2018 per contro rallentano le cene aziendali. Rispetto allo scorso anno si tratta di oltre 200mila persone in più pronte a trascorrere il pranzo del 25 dicembre fuori casa e sostenere una spesa media di 56 euro a persona,. “I migliori ristoranti sono quelli in cui il cliente trova confermati due valori fondamentali – cordiale ospitalità e qualità del cibo – dichiara Lino Enrico Stoppani, Presidente Fipe – Il fatto poi che sempre più famiglie decidano di passare la più importante festa dell'anno al ristorante è la dimostrazione che quella italiana è un'offerta ristorativa eccellente. Tra l'altro, il mondo della ristorazione rappresenta un osservatorio privilegiato sulle trasformazioni della società, che interessano modelli di consumo e stili di vita, nonostante la