a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeEventi (Pagina 4)

Eventi

Il primo Rosè  di MORA&MEMO firmato da Elisabetta Pala: un blend di Cannonau e Monica, prodotto in settemila bottiglie, vuole brindare all’estate che in Sicilia per la verità con 40 gradi, è già arrivata .   Abbiamo conosciuto Elisabetta a Vinitaly  nell’ambito della degustazione organizzata dalle Donne del vino, dal titolo” una degustazione rivoluzionaria” per l’età delle imprenditrici  tutte under 30, per la vivacità e la passione dimostrata ma soprattutto per la capacità di aver offerto vini interessanti e nuovi.

Un vero e proprio parco giochi del vino e del cibo per tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori del settore enogastronomico. Si presenta così la sedicesima edizione di Vinòforum, in programma a Roma da venerdì 14 a domenica 23 giugno 2019, per la prima volta all’interno di uno spazio di oltre 12.000 mq nel verde e suggestivo Parco Tor di Quinto (a solo pochi passi da Ponte Milvio).

Nel cuore di una delle aree vinicole piemontesi più famose al mondo, il Roero, riconosciuto dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”, oltre un migliaio di visitatori tra wine-lovers, operatori del settore, giornalisti e molti curiosi, hanno inaugurato una originale installazione multimediale, studiata per guidare il consumatore alla scoperta del complesso e affascinante universo del vino attraverso i cinque sensi con una full immersion tra storia, territori, vitigni, tecniche produttive, profumi, sapori e abbinamenti.

Ultima, ma non per importanza, Ciak Irpinia, anteprima annuale della terra dei Lupi, arriva a conclusione della lunga sfilza di rassegne dedicate alle nuove annate dei migliori vini nostrani. Protagonista, come sempre, la triade formidabile composta da Fiano di Avellino, Greco di Tufo eTaurasi, spalleggiata di tanto in tanto da validi alfieri come la Falanghina, la Coda di Volpe e l'Aglianico nella più gioviale versione Doc. 

Caccia ai vini: inizia dal Casertano la caccia di Helmut Hoecker per il suo Merano Wine festival. Pallagrello Nero e Pallagrello Bianco,  Aversa ottenuto con il vitigno Aspirino, il Falerno del Massico e poi ancora Piedirosso, Aglianico, Primitivo, Greco, Coda di Volpe, Galluccio, Casavecchia: dalla Piana di Mondagone, dal Volturno  alle  Cantine Caiatine, il mondo vitivinicolo casertano è ricco di vini famosi  dai nomi evocativi   di una viticoltura antichissima fedele  da  millenni ai luoghi di origine.