a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeEventi (Pagina 9)

Eventi

Le Donne del VinoDomenica 10 aprile 2016 ore 15 Sala Tulipano, PALAEXPO, ingresso A1, piano -110 Donne del Vino offriranno l’assaggio delle loro bottiglie del 1967 e di oggi mostrando l’evoluzione dell’enologia italiana nei 50 anni dalla prima edizione di Vinitaly. Un periodo di straordinaria crescita qualitativa e conquista dei mercati esteri, raccontata al femminile.La degustazione sarà condotta da Marco Gatti e Paolo Massobrio. Le produttrici sono: Fratelli Berlucchi, Castello di Gabiano, la Scolca, Rivera,Ffattoria dei Barbi, Tenuta di Capezzana, Castello di Querceto, Castello Banfi, Lungarotti., MasiDurante l’edizione 2016 Le Donne del Vino ufficializzeranno il passaggio delle consegne da Elena Martuscello alla nuova Presidente Donatella Cinelli Colombini, presentando anche il nuovo Consiglio e le delegate regionali. Nel ricco programma anche la “ festa del Vino delle Donne” che si svolgerà ogni anno il sabato prima dell’8 Marzo.Saranno ancora le Donne del Vino ad alzare i calici per l’ultimo brindisi dell’edizione 2016 Vinitaly con il taglio della torta al palazzo della Gran Guardia mercoledi 13 Aprile durante una cena di gala  in cui saranno servite eccellenze gastronomiche e prestigiose bottiglie delle Donne Del Vino di tutte le Regioni d’Italia. Regista della serata la chef Marina Ramasso Donna del Vino. La

Leggi di più

Produttrici, enotecarie, sommelier e giornaliste insomma tutte coloro che nel, nostro paese, hanno a cuore la cultura del vino, hanno una nuova presidente: Donatella Cinelli Colombini. Nata in una delle maggiori famiglie produttrici di Brunello di Montalcino, Donatella Cinelli ha creato due importanti appuntamenti:   Cantine Aperte, che si tiene ogni anno nell’ultima domenica di maggio e Calici di Stelle, che si svolge nel mese di Agosto .Inoltre fino al 2001 ha guidato il Movimento Turismo del Vino di cui è  socia fondatrice. Dal 2013 è presidente del Consorzio del vino di Orcia. Tanta esperienza non potrà che aumentare la vivacità della associazione, uno dei sodalizi tra i più attivi del mondo enogastronomico.

Leggi di più

Di colore giallo paglierino con “ perlage” fine e persistente, dall'aroma fruttato e moderatamente alcolico, è ottenuto dal vitigno ”glera” cui concorrono per un massimo del 15% varietà di uve quali lo Chardonnay e diversi Pinot. E’ il prosecco l’eccellenza italiana più esportata nel mondo più  della pasta e del parmigiano. Dal 2013 ha superato per numero di bottiglie il mitico Chapmpagne. La storia dice che il Prosecco abbia origini antiche, addirittura riconducibili al vino” Pucinum” decantato da Plinio il Vecchio( 27-79 d.C.) nella “Naturalis Historia” dove vengono esaltate le sue capacità mediche. Nel Cinquecento iniziò la fortuna del Pprosecco grazie al vescovo Pietro Bonomo che associò il “ Castellum Nobile Vino Pucinum” al castello di  Prosecco, vicino Trieste. Bisogna però risalire ai giorni nostri quando il Ministro dell’agricoltura Luca Zaia, per distinguerlo dal “ Prosek” dalmata e “ Tokai” ungherese e quello dei Colli Euganei, nel 2009 favorì la costituzione del Consorzio di Tutela per identificare la produzione essenzialmente in provincia di Treviso( Conegliano, Valdobbiadene, che hanno la DOCG, cioè Prosecco Superiore) e altre località venete che hanno la DOC. Inizialmente era un vino ”fermo”. Il merito di averlo dotato di “ bollicine “ lo si deve a Antonio Carpenè

Leggi di più