a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeNotizie

Notizie

Per 4 giorni, dal 23 al 26 gennaio 2020, Pescara diventa capitale dei vini spumeggianti italiani, un evento che racconta l’Italia spumantistica attraverso il confronto di vini ottenuti dal- metodo tradizionale classico e metodo italiano- con particolare attenzione alle peculiarità  dell’uno e dell’altro rivolta alla loro evoluzione e interesse sui mercati. Ideato da Bubble’s Italia  la manifestazione  torna per il secondo anno consecutivo in una tre giorni di incontri, dibattiti , degustazioni e masterclass. Protagonisti tutti i vitigni autoctoni del metodo italiano: a cominciare dagli abruzzesi pecorino e trebbiano d’Abruzzo, a quelli del resto d’Italia come negroamaro, bombino, nerello mascalese ,aglianico del Vulture, Falanghina, vermentino, catarratto, nebbiolo, vernaccia di San Gimignano. Insomma un viaggio attraverso l’Italia senza ovviamente dimenticare le grandi aree produttrici come Franciacorta, Alta Langa, Prosecco  e Monte Lessini Doc . Attenzione sulla Cina, mercato del futuro e alle sempre più apprezzate bollicine rosè. Grande esperto e deus ex-machina delle bollicine italiane  Giampietro Comolli, contrario ad usare i minimali Martinotti o Charmat per un modo produttivo e di consumo  nazionale diverso da tuti gli altri pasi del mondo , protagonista di molti eventi assieme ad Andrea Zanfi, editore Spumantitalia programma Il tutto si svolge all’ Hotel Esplanade (piazza-giardini 1° Maggio sul lungomare). Il via

Il 43% delle 39mila gelaterie dello stivale si concentra nel sud e sulle isole. Quattro attività su dieci rinunciano alle chiusure invernali e restano aperte 365 giorni l'anno. Il 62% degli intervistati ha una gelateria di fiducia e nella scelta dei gusti, c'è poca fantasia: la maggior parte dei consumatori sceglie sempre gli stessi. I più gettonati sono cioccolato, fragola e nocciola. Sono alcuni dei dati presentati da FIPE- Federazione Italiana Pubblici Esercizi), in occasione della 41esima edizione di Sigep, il Salone internazionale della gelateria, pasticceria, panificazione artigianale e caffè, in corso a Rimini.  “Quello del gelato – sottolinea il Presidente di Fipe Lino Enrico Stoppani – è un settore estremamente vivace nel quale la qualità, non solo del prodotto ma anche dell’imprenditoria, è sempre più decisiva per il successo.  Un business che affonda le proprie radici in particolare nel sud Italia e sulle isole. E' qui che si trova infatti il 43% delle 39mila gelaterie sparse per lo stivale .Un'eccezionale fonte di lavoro, visto che l'intero settore, complessivamente, occupa in maniera diretta oltre 74mila persone e genera un fatturato complessivo di 4,2 miliardi di euro.” Per quanto riguarda le abitudini dei consumatori,  la voglia di gelato si concentra soprattutto nel pomeriggio:

Eccellenze agroalimentari premiate dall’istituto Poligrafico: pizza e mozzarella figureranno su moneta da 5 euro a colori destinata ai collezionisti e agli appassionati di numismatica. E’ la prima volta che la Zecca dello Stato apre alla buona gastronomia all’insegna della sostenibilità” Un percorso- ha detto Paolo Aielli AD dell’Istituto che apre una nuova strada per celebrare il genio italiano” .Vigili del Fuoco, Maria Montessori, Marco Aurelio imperatore, Animali in estinzione: la tigre, Salute delle piante, Fondazione Telethon, Olivetti lettera 22, Eduardo De Filippo gli altri soggetti della collezione numismatica selezionati dalla commissione composta da rappresentanti della Zecca e da Maestri d’Arte. Una novità: la prima moneta fosforescente Foto di: mozzarelladop. it

Il protagonista è il panino “Inside Cheeseburger” con Gorgonzola DOP, Asiago DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP, Pistacchio Verde di Bronte DOP, Provolone Valpadana DOP, Olio Riviera Ligure DOP, Aceto Balsamico di Modena IGP e Pecorino Toscano DOP. È il panino vincitore del Contest My Selection Chef firmato da Joe Bastianich e organizzato in collaborazione con McDonald’s Italia tra due squadre di giovani chef degli istituti alberghieri Carlo Porta di Milano e Giovanni Falcone di Gallarate, il vincitore. 60 ragazzi hanno partecipato al Contest per promuovere le eccellenze gastronomiche nel mondo del fast food. Due squadre e due fasi: un quiz sui prodotti agroalimentari certificati e la creazione del miglior panino con ingredienti DOP IGP. La premessa del Contest è stata la partecipazione dei due istituti alberghieri a programmi didattici del Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva DOP Riviera Ligure.  

MARMOLADA, l’avveniristico complesso funiviario che dalla fine degli anni Sessanta conduce sulla cima più alta delle Dolomiti, è oggi “Senza limiti”, ovvero priva di barriere architettoniche, grazie all’accessibilità digitale. La funivia infatti propone una tecnologia che permette di scoprire e conoscere ancora più facilmente la Marmolada a 360°, con un semplice “bip”. L’iniziativa Geochip verrà presentata domenica 26 gennaio presso la stazione funiviaria di Serauta con l’evento intitolato “Marmolada a portata di bip” per svelare a tutti i segreti di questo nuovo sistema digitale. Grazie ad una semplice app, Geochip permette di scaricare direttamente sul proprio smartphone tutte le informazioni per approfondire la realtà della Marmolada, come la sua storia geologica o le vicende della Grande Guerra. Ogni punto di attrazione è infatti dotato di un adesivo che, semplicemente avvicinando lo smartphone, consente di scaricare una guida digitale e facilmente consultabile con i contenuti informativi utili per conoscere meglio ciò che gli occhi vedono. Dal Museo Marmolada Grande Guerra 3000 m, lo spazio museale più alto d’Europa collocato nella stazione funiviaria di Serauta (2950 m), alla terrazza panoramica di Punta Rocca (3265 m). Geochip spiega anche la conformazione delle rocce e l’origine della Marmolada, Regina delle Dolomiti, fin dall’era in cui il territorio

Anche la pausa diventa cashless in mobilità! Ad annunciarlo oggi sono Nescafé e Serim con il lancio del progetto Digital Vending a Milano, che offre  a tutti i consumatori , che potrebbero non avere monete o che non dispongono della valuta del paese in cui si trovano, la possibilità di prendere un caffè senza.. monetine. Innovazione e qualità  per Serim, quinta azienda nel Vending in Italia,  Nescafé, marchio leader nel mondo del caffè, insieme a Satispay hanno creato l’innovativo servizio di mobile payment,  un servizio di pagamento affidabile e digital  attraverso   distributori automatici ai binari 1 e 2 del Passante Ferroviario di Porta Venezia. Pendolari, studenti, lavoratori e turisti potranno usufruire di un servizio puntuale 24 ore su 24, garantito da sistemi di pagamento rapidi e universali. Serim per questo ha scelto Satispay che, dopo aver rivoluzionato le abitudini di pagamento nei negozi fisici e online di quasi un milione di persone, ha portato tutta la sua innovazione e semplicità nel mondo delle vending machine permettendo oggi, grazie alla partnership con Serim, di offrire ai viaggiatori la possibilità di pagarsi un caffè, e non solo, con lo smartphone. Nescafé, con il lancio di Nescafé in grani nel canale Vending,  propone 

Voce comune  contro i dazi Usa il cui countdown è finito,  il 13 gennaio al termine della  procedura di consultazione avviata dal Dipartimento del Commercio Americano (Ustr) sulla nuova lista allargata dei prodotti europei dopo che  la prima era entrata in vigore il 18 ottobre. Voce comune di Federvini , Unione Italiana Vini (Uiv) , Coldiretti ma soprattutto l’appello lanciato dalla Ministra dell’Agricoltura Teresa Bellanova  che ha chiesto all’Europa “un’azione forte senza un minuto da perdere”, dopo che il Wto, l’Organizzazione mondiale del commercio, ha autorizzato gli Usa ad applicare un limite massimo di 7,5 miliardi di dollari delle sanzioni alla Ue. Ora anche il richiamo di Cia-Agricoltori a che l’Europa deve unire le forze contro la minaccia americana che grava su olio e vino dopo aver pesantemente colpito i formaggi che potrebbero passare dall’attuale 25% a un possibile 50% con un grave danno per il tutto settore lattiero-caseario. Gli imprenditori italiani sanno quanto è importante il mercato americano il primo con 1,5 miliardi di euro e un peso sulle esportazioni totali oltreoceano del 35%. Da registrare sempre oggi la missione negli States, del Commissario al Commercio Phil Hogan (precedentemente all’Agricoltura) nella speranza che si possa avviare anche una soluzione diplomatica

Festa tutto l’anno per le bollicine italiane,  che grazie alla versatilità e varietà ,sono sempre più amate in patria e all’estero forti di un export non da poco sui mercati. Sono  loro le protagoniste di un appuntamento al Festival SpumantItalia a Pescara ( 23-26 gennaio Hotel Explanade) tutto da vivere tra cantine affermate e nuove  tendenze con momenti di approfondimento scientifico e culturale. Apre la tre giorni- il 23 gennaio, il Master Bubble’s Sparkling Wine-  per conoscere le caratteristiche del metodo classico e il Metodo italiano nonché le zone più vocate. Promosso , dal Consorzio di Tutela dei Vini  d’Abruzzo, Bubble’s Italia, Andrea Zanfi editore e Assoenologi con Giampietro Comolli, presidente dell’Osservatorio Economico Ovse/Ceves, e lo scrittore Andrea Zanfi).  Tante le Masterclass con degustazione -  dall’“Abruzzo effervescente”, agli “Spumanti di Territorio” (Franciacorta, Trentodoc, Alta Langa, OltrePo’, Prosecco Docg, Prosecco Doc, Ribolla Gialla, Asti e Verdicchio dei Castelli di Jesi), ai “Bubble Rosé”, e al “Il Sud e il Nord spumantistico italiano in un confronto alla cieca” dalla Puglia, passando per l’Abruzzo e le Marche fino alla Valle D’Aosta e dal Piemonte a Pantelleria (24 gennaio). interessanti  gli spumanti Metodo Italiano da vitigni autoctoni (Pecorino, Negroamaro, Bombino, Nerello Mascalese, Aglianico del Vulture, Falanghina,

Non c’è limite alla tecnologia grande supporter anche del vino, al CEIS ( Consumer Electronics Show)  tra le più grandi manifestazioni mondiali di tecnologia, svoltasi recentemente a Las Vegas, tra auto volanti, orti da incasso per le cucine e tv senza cornici, c’era pure lui “ Juno” un elettrodomestico che raffredda una bottiglia di vino in 3 minuti. Grazie a un sistema di tecnologia termoelettrica – una sorta di microonde al contrario-il “ caldo” incubo di tanti vini, potrà scomparire . L’elettrodomestico che segue di poco  Coravin utilizzato per una lunga e sicura conservazione della bottiglia, sarà disponibile nell’autunno del 2020

1.330 km di piste da Cortina al Sellaronda per le Olimpiadi invernali organizzate a Milano - Cortina. E’ quanto si ipotizza di realizzare collegando, attraverso 500 impianti, tutte le piste delle Dolomiti a cavallo tra Alto Adige, Veneto e Trentino, senza mai togliere gli sci. Ma non è solo Cortina a “ mettersi in pista” anche Venezia collegando il Bellunese all’Alta Pusteria attraverso il Passo Monte Croce. Investimento previsto 100 milioni di euro  di cui 80 messi dagli impianti privati, il restante da fondi pubblici.