a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeNotizie

Notizie

Importante  traguardo per il  celebre vino bianco: il Soave la cui zonazione è stata ultimata con l’inserimento delle 33 Unità Geografiche Aggiuntive nel disciplinare di produzione le cui modifiche  sono state approvate dal Comitato Vini del Ministero delle Politiche Agricole. I produttori potranno così rendere più visibile in etichetta, le caratteristiche del territorio (pendenza, altitudine, clima e  presenza della pergola veronese) nel quale nascono i loro vini  della cui zona geografica ne sono espressione.  “ un lavoro importante nato nel 2000-dice Aldo Lorenzoni Presidente del Consorzio- che punta alla valorizzazione dell’intera area del Soave.

Al vertice della produzione di Valdobbiadene DOCG, Col Vetoraz l’azienda della famiglia Miotto, sbanca nella lista dei grandi concorsi enologici. Due medaglie d’argento assegnate da Decanter World Wine  e una medaglia di bronzo per l’Extra Dry 2018  Ben tre medaglie d’argento assegnate dall’ Internatonal Wine Challenge 2019. Due medaglie d’Oro in ambito locale alla 49° Mostra Cartizze e Valdobbiadene DOCG di San Pietro di Barbozza, assegnate dal  il Concorso enologico” Il Valdobbiadene DOCG 2019”. Tanti riconoscimenti per una azienda collocata sulla celebre collina del Cartizze detta Mont del Cartizze, la cui produzione di 1.200.000 bottiglie attestano la scrupolosa cura dei vigneti e della produzione delle grandi cuvee.

Conte o non Conte  al “ Forum Internazionale della cultura del Vino” che si svolgerà il 15 giugno a Roma , il protagonista sarà il progetto di solidarietà” Dalla Vite alla Vita”realizzato dalla Fondazione Italiana Sommelier  assieme all’Ospedale Bambino Gesù di Roma. Un percorso importante per i ragazzi dell’ospedale che hanno frequentato il Corso di Qualificazione Professionale della Cultura del Vino, svolto dalla FIS per il Bambino Gesù di Roma. A consegnare i diplomi il premier Conte a testimonianza dell’interesse delle Istituzioni per la cultura del vino.  Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi, presenterà VITA  una etichetta in sei mila bottiglie che saranno collocate in una enoteca all’interno dell’Ospedale.