a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeAltro

Altro

Letteratura                               La notte di natale calò sulla distesa bianca; era patetica e struggente come solo i soldati in trincea la sentono, lontani da ogni bene, dispersi nel silenzio, prossimi alle stelle. A mezzanotte delle gelide tane fra la neve, ombre lente sortirono sulla pianura e s’avviarono silenziose verso un punto un poco luminoso. Convenivano dagli esigui tuguri ricavati fra neve e terra; andavano a precessione e giungevano alla piccola luce, alla baraccheta del Comanda di battaglione a salutare Gesù, perché il cappellano Lo chiamava tra gli alpini, in quella notte: diceva la messa di Natale in prima linea e Lo pregava di scendere, a trovare gli alpini che Lo attendevano con puro cuore. Da CENTOMILA GAVETTE DI GHIACCIO (1963) Romanzo autobiografico di Giulio Bedeschi (1915 – 1990) sottotenente medico sul fronte russo nel 1942 e 1943   PITTURA [caption id="attachment_13734" align="alignleft" width="450"] John Giuliani, Guatemalan Nativity.[/caption]                 [caption id="attachment_13735" align="alignleft" width="431"] Erland Sibuea, “Nativity”.[/caption]                                 [caption id="attachment_13736" align="alignleft" width="417"] “Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d’Assisi”. La Natività umile del Caravaggio.[/caption]                                   [caption id="attachment_13738" align="alignleft" width="543"] Gde Sukana Kariana , “The Nativity,” 2011.[/caption]                             [caption id="attachment_13740" align="alignleft" width="548"] “L’adorazione dei Magi”, dipinto incompiuto di Leonardo da Vinci[/caption]                             MUSICA We are the world