a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

Cena a quattro mani  per celebrare la ricchezza del “continente Sicilia”

Un’isola che è un continente per la ricchezza di materie prime, specialità, tradizioni, culture e ricette: a navigarla con una cena d’eccezione saranno gli chef Marco Baglieri (ristorante Crocifisso, Noto) e Tony Lo Coco (I Pupi, Bagheria), che il 14 luglio si incontreranno per una prima tappa a Noto nelle cucine del ristorante Crocifisso.
Il menu a quattro mani sarà l’incontro di alcuni piatti storici dei due chef, ma soprattutto un itinerario del gusto nell’isola.

Si comincia con l’aperitivo: scanzonato, festoso, gustoso come lo streetfood siciliano nelle sue più ampie sfumature. Sarà lo stile Unetto, la panineria gourmet dello chef Tony Lo Coco, a dare il via al tour, accompagnando alle bollicine focacce e salumi. Lo chef Baglieri invece omaggerà proprio l’aerea palermitana con il suo panino panelle e gambero cotto al vapore.

In apertura le cacio, pepe e cozze con salicornia di Baglieri faranno da controcanto all’acciuga di Lo Coco. Si proseguirà con un primo piatto che è tra i più celebri cavalli di battaglia dello chef di Bagheria, gli anelletti al forno.

Si torna all’esplorazione del mare con il tonno con manto di sesamo nero, salsa Tzatziki e gel di Wasabi, nel menu del ristorante Crocifisso.

In chiusura predessert e il dessert, tutto dedicato al territorio del sud est e alla sua Mandorla con “Pizzuta” di Marco Baglieri.

“In Sicilia – dice Marco Baglieri – basta allungare la mano e trovi quello che ti serve con una tradizione che ha sempre qualcosa da raccontarci”.

La zona occidentale e quella orientale della Sicilia– aggiunge Tony Lo Coco– hanno due tradizioni gastronomiche in parte molto diverse. Farle incontrare nelle nostre cucine per una sera è un gioco ma anche un’occasione inedita di racconto che non potevamo lasciarci sfuggire”.

L’evento sarà poi rinnovato nella tappa di Bagheria, dove Marco Baglieri sarà ospite di Lo Coco.

I piatti saranno affiancati dai vini della cantina Marilina.

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino