a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

Evento “Vino a Palazzo” con Fassi e Trimani: gelati e vino, un’infrazione golosa

Ve lo dirà qualsiasi manuale per sommelier: vino e gelato non si possono abbinare, poiché il freddo anestetizza le papille gustative e inoltre non permette una sufficiente evaporazione dei vari componenti odorosi in bocca.

Ma durante l’evento “Vino a Palazzo” organizzato presso il Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi (via Principe Eugenio 65 – 67 all’Esquilino), abbiamo assistito a una dolcissima infrazione di questa regola aurea: due famiglie unite da una storica amicizia e dal ruolo di portabandiera dell’eccellenza “made in Rome”, la gelateria Fassi e l’enoteca Trimani, si sono alleate per commettere il crimine e il risultato è stato strepitoso.

Andrea Fassi, facendo sfoggio di un’arte che si potrebbe definire alchemica,ha trasformato due prestigiosi vini dell’Azienda Colacicchi prodotti dai fratelli Trimani in tre diverse creazioni: un sorbetto a base di vino bianco “Stradabianca”, dai sentori piacevolmente marsalati; un gelato alla crema antica con salsa a base di vino “Schiaffo” e pere cotte nel medesimo vino, un rosso fragrante e deciso in cui si possono apprezzare sentori di ginepro e pepe, composto da uve Cabernet, Merlot e Cesanese; infine un Sanpietrino, il celebre semifreddo alla panna prodotto di punta della gelateria Fassi, dal morbido cuore aromatizzato al vino rosso racchiuso in un guscio di cioccolato fondente.

Un percorso a tappe durato un intero pomeriggio, durante il quale gli eredi delle due famiglie hanno accompagnato gli avventori raccontando con passione e sapienza i procedimenti che hanno portato alla nascita delle creazioni.

A chiudere la giornata un’altra eccellenza prodotta dalla famiglia Trimani, un calice di “Tufano”, vino rosso 100 per cento cesanese nei cui aromi è racchiuso uno spicchio di Ciociaria. Ma in questo tripudio per le papille gustative – che ne sono uscite tutt’altro che anestetizzate! – ha trovato spazio anche il nostro magazine: nel corso dell’evento la giornalista Emanuela Medi, all’interno della prestigiosa “sala Giuseppina” del Palazzo, ha presentato al pubblico Vinosano.com, illustrandone le diverse rubriche.

Matilde Scuderi, giornalista

Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino