a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

La crescita del fenomeno del “food sharing”

La diffusione di internet ed i social network, ha senza dubbio cambiato il modo di comunicare delle persone. L’evoluzione di questi nuovi strumenti è costante, e genera sempre nuovi trend; tra i tanti, ce n’è forse uno che accomuna la maggior parte degli italiani, almeno secondo ciò che rileva Fipe, la Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi. Stiamo parlano del così detto “food sharing”.

Il food sharing, o anche detto selfiefood, è un fenomeno che potrebbe tranquillamente essere definitivo un rito, attraverso il quale le persone fotografano il piatto appena portato o messo in tavola, e lo condividono sui social. Riguarda sia i piatti ordinati al ristorante, sia quelli preparati a casa. Il fenomeno è talmente diffuso che sta spingendo, gioco forza, i ristoratori ad adeguarsi e ad assecondare questa propensione dei clienti, al punto da porre maggiore attenzione al lato estetico dei piatti, in maniera da risultare più “accattivanti” negli scatti o nei video pubblicati online.

Intendiamoci, il food sharing è un fenomeno di proporzioni globali, ma riguarda molto da vicino l’Italia, patria di grandi chef e di una enorme tradizione culinaria: sono nati infatti diversi hashtag che esaltano proprio il cibo italiano, come #italianfood, #italianfoodlover, #italianfoodstyle.

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino