a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

UK: il vino batte la birra

Gli inglesi amano il vino  e lasciato in disparte la birra la bevanda simbolo dei britannici. Ma andiamo per ordine:  secondo  una indagine effettuata da YouGov su un campione di 2.000 consumatori  e riportata su Winenews, ben 33 milioni di persone in  Inghilterra nell’ultimo anno  hanno consumato vino.

In quale ordine? Al primo posto vino bianco secco in primis sauvignon Blanc e  Pinot Grigio, a ruota i rossi corposi con lo Shiraz e il Malbec poi  molto più in basso le bollicine come il Prosecco  che ha superato di molto lo Champagne.  Per quanto riguarda i vini meno corposi, qui la scelta è per il  Pinot Nero seguito dal rosè che in UK come nel resto del mondo si stà ritagliando uno spazio  interessante. Ma rimaniamo in Gran Bretagna per segnalare un altro fenomeno: l’impatto degli sparkling che hanno avuto una eccezionale evoluzione pari a 2,6 litri consumati a persona ogni anno, a dire 175,5 milioni di bottiglie di cui 25 di Gava, 26,8 di Champagne e 110 di Prosecco le bollicine italiane più popolari del mondo festeggiate in UK il 13 Agosto nel “  National Prosecco Day”.
Per onestà di dati se le bollicine italiane sono  una ricetta di successo per nome, gradazione relativamente bassa e facilità nel bere, la  loro crescita è calata  e nel  prezzo rimangono ben lontane dai  costi irraggiungibili dello champagne- 20 sterline a bottiglia contro le 10, o meno del Prosecco .

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino