a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

Veleno Ristorante ospita Champagne ed Arte

Un regalo agli amanti dello Champagne, dell’arte e dell’eccellenza, è ciò che Veleno Ristorante ha deciso di fare ospitando per 3 giornate, precisamente 14 – 15 e 18 Maggio, la Maison Charles Haidsieck con le sue pregiate bollicine e svelando in anteprima a Brescia l’opera “No More Room in the Lagoon” dell’artista Anna Paola Cibin.

Il noto Ristorante, sito a Palazzo Martinoni, Viale Gramsci 10 a Brescia, si trasformerà a tutti gli effetti in una Temporary Champagne House, dove sarà possibile degustare deliziosi flûte di Champagne, regalandosi una pausa speciale nel cuore della città, e di ammirare l’arte della stravagante artista Veneziana Anna Paola Cibin, che riporta alla luce la preziosa arte della tintura e della lavorazione del velluto di seta di Venezia.

Si tratta di un progetto che rappresenta in pieno Veleno Ristorante, un luogo che si pone l’obiettivo di stimolare sotto più aspetti, non solo con la cucina, l’ospite, e di rivoluzionare l’ospitalità Bresciana.

L’opera è costituita da quattordici grandi pesci che volano dentro un cielo che diventa mare e che si tinge in un caleidoscopio notturno ed è stata realizzata con preziose sete, velluti, broccati e dettagli di vetro di Murano e foglia d’oro, con grandi occhi dipinti che guardano il mondo da altrove. È stata esposta in numerosi musei come il Museo del Tessuto di Parigi, al Carrouseldu Louvre, alla triennale dell’arazzo a Lodz, a Singapore, Parigi, New York e Londra.

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino