a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

Vendemmia 2018, un’ottima annata

È iniziata da qualche settimana la raccolta delle uve prodotte durante questo ultimo anno, e le stime sono molto positive. I numeri indicano un significativo aumento della produzione rispetto allo scorso anno.

Saranno infatti tra i 47 ed i 49 i milioni di ettolitri ricavati dalla vendemmia 2018, contro i 42 milioni e mezzo dello scorso anno, secondo i dati di Unione Italiana Vini(UIV)e Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (ISMEA).

Un aumento di produzione dunque di circa il 15% in media. “Una annata più equilibrata di quella dello scorso anno, e con un quantitativo di uva maggiore”, commenta Coldiretti.

Si consolida dunque la posizione dell’Italia come leader mondiale nella produzione vitivinicola, che terrà a debita distanza i Francesi, secondi in questa speciale classifica con 36 milioni di ettolitri prodotti e gli Spagnoli con 35,5 milioni di ettolitri.

Attenzione però alle differenze territoriali. In Veneto, per esempio, i vigneti sembrano godere di un buono stato di salute, sebbene siano stati comunque registrati dei danni causati da grandine e pioggia intermittente. Peggiore invece la situazione al Sud, in special modo in Sicilia, dove gli inconsueti fenomeni atmosferici hanno compromesso localmente quantità e qualità delle uve.

Nonostante il clima sempre più imprevedibile, il calo delle temperature delle scorse settimana ha indubbiamente favorito i viticoltori, conferendo equilibrio tra zucchero e acidità dell’uva.

Un ottimo risultato dunque, che finalmente da seguito all’ultima buona annata, quella del 2015.

Claudio Chiricolo

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino

Nessun commento

Lascia un commento