a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
 

“Vignaioli Naturali a Roma” giunge alla sua 10ª edizione!

È in programma per il 26 e 27 Gennaio 2019 la manifestazione “Vignaioli Naturali a Roma”, giunta ormai alla sua decima edizione, nella splendida location The Westin Excelsior Rome, Via Veneto, 125.

Vignaioli Naturali a Roma è tra gli eventi più attesi e seguiti della Capitale, nel mondo del vino. Ciò che lo contraddistingue è la possibilità di degustare degli ottimi vini naturali direttamente dai produttori, più di 80 provenienti da tutta Italia per questa nuova edizione. Saranno quindi le fermentazioni spontanee¸ i vitigni autoctoni, le lavorazioni artigianali ed i lieviti indigeni i principali temi della manifestazione. Saranno inoltre presenti alcuni vignaioli provenienti dalla Catalogna che faranno degustare i loro magnifici prodotti vinicoli.

Un evento interessante da seguire e bello sotto tutti gli aspetti, anche quello della beneficenza. Sì perché anche quest’anno Vignaioli Naturali a Roma contribuirà all’iniziativa a sostegno dell’istruzione per le madri del villaggio di Pire in Senegal e dei bambini di Mont-Ngafula, Kinshasa, con la sacchetta portacalice creata da artigiani africani.

A portare avanti tutto questo è Tiziana Gallo, fondatrice dell’evento che ogni anno si rinnova ed aggiunge interessanti novità, permettendo agli appassionati ed ai professionisti del vino di avere un contatto diretto con chi lo produce rispettando al 100% i principi naturali.

Claudio Chiricolo

Tag degli articoli
Condividi sui social network
Scritto da

VINOSANO nasce nel 2014 come naturale proseguimento di VIVERE FRIZZANTE, edito Diabasis, un saggio di Emanuela Medi giornalista scientifica che ha voluto indagare sul rapporto ”vino e salute”. Dati, ricerche , interviste hanno messo in luce i tanti aspetti positivi per la salute, ma anche negativi della più antica bevanda della storia. Ma allora, come oggi, il bere positivo ha un significato più profondo: parla di noi. VIVERE FRIZZANTE come VINOSANO: un percorso nella trasversalità del vino