a

I Tag di Vinosano
Rubrica di Emanuela Medi
HomeRicerca

Ricerca

Certo il modo migliore per smaltire l’alcool prima di mettersi a guidare è non bere affatto! Ma molti sono i fai da te: bere grandi quantità di caffè , fidarsi del tempo trascorso dall'ultimo drink, assumere molta acqua, mangiare in abbondanza dopo i bicchieri di troppo, pensare che la donna è più a rischio.. Niente di tutto questo: intanto va sfatato il pregiudizio che genere, peso e altezza influiscano sui tempi sia di assimilazione del’alcool che di smaltimento dello stesso.

Leggi di più

E’ l’unico robot al mondo  progettato per studiare il comportamento e il movimento delle radici delle piante: si chiama Plantoide ed è stato realizzato  dal gruppo di ricerca guidato da Barbara Mazzolai del Centro di Micro Bio-Robotica di Pontedera. Il Centro, che fa parte dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova,noto per le sue attività di ricerca all'avanguardia nella robotica, nanomateriali, scienze della vita e computazionali, è un punto di riferimento internazionale nel settore della robotica bio-ispirata.

Leggi di più

L’alcoolismo dipende anche dai millimetri in più del bicchiere? Al quesito cui non’è stata data una risposta ma solo un possibile avvertimento,viene da una interessante e complessa ricerca effettuata dall'Istituto di Salute Pubblica della University of Cambridge e pubblicata sulla prestigiosa rivista inglese British Medical Journal. Il periodo esaminato andava dal 1700 ,secolo in cui era iniziato in Inghilterra, l’uso abituale del bicchiere da vino, fino al 2017.

Leggi di più

Una volta tanto iniziamo dalle conclusioni: l’essere uomo/donna e alcuni tratti della personalità condizionano la scelta dei cibi piccanti Strano? Non proprio: studi, meglio  il progetto Italian Taste (ne parleremo  fra poco), ha dimostrato che le persone che percepiscono in maniera più forte il piccante lo preferiscono di meno. Percezione e gradimento non “viaggiano” in parallelo ma sono fortemente  influenzati dai tratti della personalità. Per esempio, i maschi  più sensibili alla gratificazione apprezzano maggiormente il peperoncino. Mentre sappiamo che la neofobia, ovvero  la paura di un cibo che non conosciamo condiziona il piacere dello stesso (può non piacerci) e quindi svolge una barriera al consumo dei cibi piccanti. Questo sia per gli uomini che per le donne ma mentre le persone più neofobiche quindi più sensibili al disgusto percepiscono maggiormente l’intensità del piccante e ne traggono minore gradimento, riguardo la sensibilità alla gratificazione l’effetto è stato osservato solo sul gradimento ma non sulla percezione. “Questo ci lascia pensare - osserva Sara Spinelli dell’Università di Firenze - che potrebbero esserci dei tratti della personalità collegati a come sentiamo e dei tratti legati al significato che determinati stimoli hanno suscitato nella persona”. E parliamo di Italian Taste: un progetto di ricerca della Società Italiana di Scienze

Leggi di più